FLORITERAPIA IN FESTA!

.

23 settembre 1928 – 23 settembre 2018

.

Una ricorrenza storica per la floriterapia

.

Sono passati 90 anni da quando Edward Bach, passeggiando lungo le rive del fiume Usk, in Galles, scoprì Impatiens, Clematis e Mimulus, i primi tre fiori che aprirono la strada a una delle più grandi scoperte della nostra epoca. Era una bella domenica di sole, il giorno prima del suo quarantaduesimo compleanno, e quest’anno lo festeggeremo a Milano, insieme a colleghi, amici e appassionati di floriterapia, con un evento in preparazione organizzato dallo Studio Campanini. Sarà un omaggio al dottor Bach, in occasione del Flowertherapy World Day 2018, ma sarà anche l’occasione di approfondire tre tematiche attualissime, già anticipate dalle intuizioni di Edward Bach: stress, inquietudine e tensione emotiva; insicurezza e problemi di autostima; difficoltà di memoria, di concentrazione e di radicamento nel “qui e ora”. Problemi del nostro tempo che creano disagi psicologici e somatizzazioni fisiche, di cui vedremo le straordinarie possibilità di intervento offerte dalla floriterapia.

.

Programma: lo “storytelling” del convegno

.

h. 14,15 – 18,15 (registrazione partecipanti dalle 13,45)

.

In apertura, seguiremo il percorso di Bach, da Londra alle rive del fiume Usk, con una serie di immagini che ci porteranno nei luoghi ormai leggendari di scoperta.

 

Julian Barnard, in collegamento diretto dall’Inghilterra, racconterà la sua esperienza di preparazione dei fiori e qualche aneddoto sulla loro creazione da parte di E. Bach.

 

Sergio Laricchia ci aiuterà a cogliere alcune sfumature obliate dal tempo, peculiarità e curiosità poco note dei primi tre fiori identificati dal dr. Bach, che consentiranno di vederli sotto una luce diversa e ravvivata.

 

Stress e impazienza, paura e insicurezza, distrazione e mancanza di concentrazione, l’approccio floriterapico nell’esperienza di Maria Elisa Campanini, che analizzerà anche le più frequenti somatizzazioni fisiche di questi stati disarmonici e le valenze terapeutiche offerte dalla floriterapia internazionale, con esempi pratici e combinazioni efficaci di rimedi.

 

Quali fiori australiani e californiani sono utili per affrontare disagi psicofisici così diffusi e frequenti? Quali affinità, differenze o complementarità con i fiori di Bach? Ne parleranno Graziella Pandiani e Daniela Galbiati, illustrando anche interessanti casi clinici.

 

Irene Valeriani ci accompagnerà nel magico e sorprendente “linguaggio” dei fiori in natura, nella loro romantica “personalità” unica e irripetibile, di cui Maria Rosaria Todisco esprimerà l’essenza poetica con i suoi versi delicati.

 

I rimedi floriterapici in sessuologia: nell’esperienza clinica di Aleksandra Tambovtseva il trattamento di disagi e problemi della sfera sessuale, con esame di case studies e possibilità terapeutiche.

 

Dai segni tipici della scrittura e del disegno, alcuni elementi utili per ricavare caratteristiche di personalità Mimulus, Impatiens e Clematis. Li illustrerà Daniela Pollato, che “leggerà” anche qualche aspetto del carattere di Edward Bach osservando tratti della sua scrittura.

 

_________________________________________________________________________________

.

SEDE: Grand Hotel Doria, Sala Archi, Via Andrea Doria 22, 20124 Milano

.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE

.

Per iscriversi al convegno è necessario inviare una mail di prenotazione a:

mariaelisa.campanini@gmail.com

Informazioni: 0229409217 – 3478061081

.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: 30 euro per iscrizioni entro il 31 agosto; 40 euro successivamente.

Il pagamento va effettuato tramite bonifico bancario intestato a:

Maria Elisa Campanini

IBAN: IT72Z0364301693000020000601

Causale: Nome, Cognome, iscrizione convegno

.

Poiché i posti sono limitati, si consiglia di iscriversi con largo anticipo.