Laurus nobilis, il rimedio della libertà personale

Il rimedio brasiliano Laurus nobilis, per liberarsi dai condizionamenti esterni.

.

L’alloro è in fiore dappertutto, all’inizio della primavera. Abituati a utilizzare in cucina o per trattamenti fitoterapici le foglie appuntite e aromatiche di questa pianta sempreverde, prestiamo in genere poca attenzione ai piccoli fiori giallo chiaro, riuniti in fitti grappoli. Ma queste infiorescenze sono invece il “cuore” di un rimedio floreale brasiliano, il Laurus nobilis, appartenente al sistema dei Fiori di Saint Germain. Queste essenze sono state create nelle foreste del Brasile, a partire dai primi anni novanta, dalla famosa artista e ricercatrice Neide Margonari, che ha sviluppato una linea floriterapica di 89 rimedi dalla forte energia trasformativa, particolarmente orientati all’autoconoscenza e allo sviluppo del potenziale umano.

.

                           Laurus nobilis

Laurus Nobilis è considerata un’essenza dall’azione “liberatoria”, capace di sciogliere i condizionamenti inconsci che ingabbiano la nostra vita in obblighi, regole, schemi comportamentali, modelli di riferimento generazionali e abitudini consolidate che frenano la libertà personale. Questa catena di convenzioni, imposizioni, atteggiamenti mentali e vincoli – invisibili ma limitanti – viene generalmente appresa, assimilata e modellata fin dall’infanzia dalla famiglia, dall’educazione, dall’ambiente sociale, dalle tradizioni culturali o dalle prescrizioni religiose. Come una sorta di impalpabile ragnatela, avvolge e invischia la persona trasformandosi in un freno che ostacola la libertà, l’autonomia e lo sviluppo evolutivo individuale. Diventare “come ci vogliono gli altri”, assecondando le aspettative del mondo esterno a discapito delle predisposizioni interiori, impedisce una reale individuazione, l’autentica espressione dei propri talenti, delle inclinazioni naturali, delle potenzialità innate. La repressione del proprio vero Sè (quello che Edward Bach chiamava “la piccola voce sottile”), può comportare, alla lunga, insoddisfazione, sofferenza, frustrazione, malessere interiore, disagio emotivo e somatizzazione in malattie fisiche.

.

                                Laurus nobilis

Laurus nobilis dona una sensazione di distacco, liberazione e alleggerimento dal carico dei doveri e delle regole (spesso autoimposte); permette di svincolarsi da tradizioni e modelli comportamentali che non ci appartengono; toglie la paura di “lasciarsi andare” all’indipendenza, alla felicità personale, alla realizzazione.

L’importanza di “diventare se stessi” era già stata espressa da Edward Bach fin dai primi anni trenta. Nella conferenza tenuta a Southport nel febbraio 1931, il grande medico inglese aveva detto: “Forse la più grande lezione della vita è imparare cos’è la libertà. Libertà dalle circostanze, dall’ambiente, da altre personalità e soprattutto da noi stessi ……. Nel momento in cui noi stessi abbiamo dato completa libertà a tutto quello che ci circonda; quando non desideriamo più a lungo legare e limitare; quando non aspettiamo più qualsiasi cosa da qualcuno …. in quel momento ci accorgiamo di essere liberi da tutto il mondo; i nostri vincoli si staccheranno da noi; le nostre catene si spezzeranno e per la prima volta nella nostra vita conosceremo la squisita gioia della perfetta libertà”.

.

Laurus nobilis presenta diverse affinità con Boab (Australian Bush Flowers) e con Joshua Tree (californiano FES), in particolare per quanto riguarda il distacco e il superamento dei condizionamenti familiari.

A livello fisico, questo rimedio viene considerato un tonico floreale, aiuta a contrastare la sensazione di stanchezza e migliora la qualità del sonno.

.

 

https://www.facebook.com/Dr-Maria-Elisa-Campanini-200866976935749/

https://www.facebook.com/profile.php?id=100011340140333

 .